Lezione 2 Quotazioni

Italy FX Uni
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lezione 2 – Quotazioni nel Forex

Le quotazioni nel Forex ovvero i prezzi delle coppie valutarie sono alla base di tutte le operazioni, gli studi, le strategie e le analisi effettuabili su questo campo. In questo mercato, quando si parla di quotazione di una valuta si intende la quotazione di una valuta contro un’altra. Quando si parla di EUR/USD ad esempio si può benissimo in un rapporto uno contro l’altro, ovvero euro contro dollaro.

Queste quotazioni sono espresse da due numeri, uno più alto e uno più basso.

Il numero più basso viene chiamato anche “denaro” o “bid” e rappresenta il prezzo al quale l’intermediario (market maker)) è disposto in un dato momento ad acquistare la valuta al numeratore.

Il numero più alto invece è chiamato “lettera” o “ask” e rappresenta il prezzo al quale l’intermediario(market maker) è disposto a vendere in un dato momento la valuta al numeratore.

La differenza tra denaro e lettera (e quindi tra bid e ask) è detta spread. Questa differenza rappresenta il guadagno del broker sull’operazione, che rappresenta l’unico costo di transazione nel Forex online.

Così, se ad esempio abbiamo 100 mila EUR/USD (quindi 100.000 euro contro il dollaro) possiamo avere una quotazione di tipo BID a 1.3500 e una quotazione di tipo ASK a 1.3502  dove la differenza di 0,0002 rappresenterà lo spread. Il broker comprerà a 1,3500 e venderà a 1,3502.

In questo caso, se ad esempio vogliamo investire sull’euro, compreremo l’EUR/USD andando cioè “long” (lungo) e guadagneremo se il prezzo dell’euro salirà.

Al contrario, aprendo una posizione short (corto) cioè di vendita, punteremo sul ribasso e quindi guadagneremo se il prezzo dell’euro scenderà.

Gli utili e le perdite sono sempre espresse in dollari, USD, e in generale nella valuta al denominatore.

Valuta Base e Valuta Quotata

Ci gireremo attorno per un po’ ma è meglio fare il punto della situazione e fissarsi in testa determinati concetti e farli proprio il più possibile. I termini “valuta base” e “valuta quotata” o “contatore”. sono molto utilizzati nel campo, soprattutto “valuta base” o “valuta di base”. Se prendiamo come esempio la coppia valutaria EUR/USD, la valuta base è l’EUR. In generale, la valuta base è quella posta al numeratore, ovvero la prima che si legge nella coppia valutaria.

Il BID è il prezzo di acquisto della valuta base conto la valuta quotata

L’ASK è il prezzo di vendita della valuta base contro la valuta quotata.

Ecco, perciò ricordatevi che per dare una definizione si usa sempre come riferimento la valuta base.

Utilizzando la piattaforma forex trading di un broker (argomento su cui torneremo in più lezioni e appassionatamente), potrete trovare un prezzo d’acquisto (bid) e un prezzo di vendita (ask) per ogni coppia valutaria. I prezzi saranno diversi e la differenza (spread) tra loro rappresenterà il guadagno del broker sulla singola operazione.

Su ogni piattaforma di negoziazione potrete visualizzare il grafico in tempo reale della valuta base (bid) ma non è detto che possiate trovarla anche di quella quotata, particolare che comunque non è importante, poiché anche se decidete di “vendere” potrete fare riferimento allo stesso grafico del bid, ovviamente nella speranza che la quotazione scenda.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »